TCI in Italia

Cette rubrique est vide.

Sulla Terapia Comunitaria Integrativa (TCI)

Di cosa si tratta? Si potrebbe pensare che questo è ancora un "nuovo" modello di terapia di gruppo. Sì e no: Essa affronta le difficoltà e le sofferenze della vita quotidiana. Essa non pretende di curare la malattia, basta fare attenzione e accogliere la sofferenza, con la condivisione delle esperienze di vita. Il suo scopo principale è la promozione co-partecipativa della salute.
E 'stato creato circa 20 anni fa dal Dr. Barreto, nel Nord-est brasiliano, città di Fortaleza, col Progetto Quatro Varas. L'idea principale è che dove ci sono i problemi, ci sono anche soluzioni , Che le carenze e le difficoltà possono portare alle competenze e che la condivisione di questi può aiutare a far fronte.. Le basi teoriche della TCI sono: la teoria della comunicazione, il pensiero sistemico, la pedagogia di Paulo Freire, la teoria della resilienza e l'antropologia culturale.
Il gruppo si svolge in sei fasi: accoglienza, scelta del tema, contestualizzazione,
problematizzazione e condivisione di esperienze e soluzioni, rito di chiusura, tempo di riflessione tra i facilitatori. Durante la fase introduttiva, le regole sono chiaramente spiegate: parlando in prima persona "Io", senza giudizi, consigli o interpretazioni, tacere e ascoltare, utilizzare tutte le risorse offerte dalla coltura come canzoni, poesie, proverbi, barzellette, ecc ... La scelta democratica del tema assicura ciò che veramente motiva la maggior parte delle persone presenti. Durante la fase di "contestualizzazione", la persona il cui tema è stato scelto fornisce ulteriori dettagli circa la sua situazione, le emozioni, che cos'a contribuito al problema, e ciò che è stato fatto per superare. L'intero gruppo può fare domande, al fine di chiarire la situazione in una prospettiva sistemica. Poi il facilitatore chiede al gruppo: "Chi di voi ha già affrontato una situazione simile e cosa avete fatto per superarlo?". Tutti possono capire che ci sono diverse soluzioni possibili. Questo favorisce la resilienza e l'autostima.. Il rituale di chiusura consolida i legami tra i partecipanti ed evidenzia le "perle" nati dalle esperienze di vita. La valutazione consente ai facilitatori a esaminare criticamente alla sessione, e raccogliere i dati per la ricerca futura.

Intervista di Adalberto Barreto

Adalberto Barreto
Creatore della Terapia Comunitaria Integrativa. Dottore in psichiatria e in antropologia. Docente della Facoltà di Medicina dell'Università Federale del Ceará (Fortaleza, Brasile). Coordinatore del Progetto 4 Varas e del Movimento Integrato di Salute Mentale Comunitaria - MISMEC/Ceará.
Riccardo Rodari
Educatore e psicologo sociale. Professore della Haute Ecole de Travail Social di Ginevra (Svizzera).

Intervista a cura di Annarita Fittini
Riprese a cura di Alessandra Marolla

 

Contact

Informazioni

Corsi e Formazione

 

Licence Creative Commons
Ce(tte) œuvre est mise à disposition selon les termes de la Licence Creative Commons Attribution - Pas de Modification 3.0 France.

© 2020 Tous droits réservés.

Optimisé par le service Webnode